Libro consigliato: La timidezza delle rose

20160308_090634[1]
“Il giardino che ho nella mente”. Fotografia scattata da Cinnamon.   
La timidezza delle rose” di Ozkan Serdar.

C’era una volta una rosa. La rosa di Efeso, la rosa del Piccolo Principe o una qualunque rosa voi possiate vedere..
E poi, c’era una volta una madre, convinta dell’unicità di sua figlia Diana, a sua volta una rosa autentica, che credeva tuttavia di aver perso la sua speciale fragranza.
Una storia che a tratti ha il profumo di una favola, quella di Diana: dopo essersi persa, le resta solo ritrovarsi, attraverso la ricerca di una sorella gemella di cui per ventiquattro anni ha ignorato l’esistenza.
Non si può fare a meno di riflettere su sé stessi, riscoprendo fra le righe il proprio valore, quanto poco si possa impiegare per dimenticarlo ma altrettanto per ritrovarlo. Buon Viaggio!

Cinnamon

Per questo libro ho pianto.  Sul retro della copertina leggo che è stato paragonato a “Il piccolo principe” di Antoine de Saint-Exupéry e a “L’alchimista” di Paulo Cohelo. Allora mi domando perché non ne avessi mai sentito parlare, perché nessuno a cui abbia raccontato la trama l’abbia mai letto.

Cari viandanti, vi auguro di conservare la fragranza della vostra originalità.

Siate unici e saremo un profumatissimo giardino di rose.

Cinnamon

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...